info at archiviomarioballocco dot org
Mario Ballocco  La cromatologia



Nota al testo

Il trattato di carattere divulgativo qui riprodotto costituisce l'autentica summa degli studî di Mario Ballocco sulla cromatologia, iniziati negli anni cinquanta sulle pagine della rivista Colore. Estetica e Logica e proseguiti in coincidenza e in parallelo alle sue ricerche pittorico-visive e alle lezioni tenute – tra il 1970 e il 1991, con larghi intervalli – all'Accademia Carrara di Bergamo, poi a Brera e infine al Politecnico di Milano.
La dispensa realizzata presso tale ateneo a supporto del seminario di cromatologia organizzato durante l'anno accademico 1988-89 nell'àmbito del corso di Storia dell'architettura II del professor Carlo Perogalli costituisce l'immediata premessa e – nella sua basilare tripartizione della materia in fisica ottica, fisiologia e psicologia della percezione – il nucleo germinativo e, per così dire, la “scaletta” del ben più ampio testo che di séguito è proposto, la cui stesura risale agli anni compresi tra il 1989 e il 1990.
Il curatore si è limitato a trascrivere il dattiloscritto (comprese le correzioni autografe) di Mario Ballocco, rimasto sinora inedito, apportando minimi adattamenti di natura redazionale. Anche le illustrazioni e le tavole a corredo della trattazione sono state apprestate a suo tempo dall'autore.
P. B.

Scarica il pdf integrale dello studio di Mario Ballocco




Mario Ballocco 1959
Ultime notizie
Annunciamo ai collezionisti, agli studiosi e a tutti gli addetti ai lavori che si è costituta l'Associazione Archivio Mario Ballocco, legalmente riconosciuta e presieduta dalla vedova dell'artista signora Angela Lanzeni Ballocco.

I compiti principali dell'Associazione consistono nella conservazione e valorizzazione delle opere dell'artista e nella realizzazione del suo catalogo generale ragionato.

A tal fine, invitiamo tutti coloro che posseggano opere di Mario Ballocco a comunicarcelo, in vista della loro archiviazione e della successiva pubblicazione nel catalogo generale.

I documenti raccolti saranno infatti tradotti nel catalogo generale ragionato dell'opera di Mario Ballocco.

La documentazione relativa a ogni singola opera di cui si richiede l'archiviazione e la catalogazione dovrà comprendere:
- il modulo di archiviazione compilato in ogni sua parte (scaricabile qui in PDF);
- 1 foto digitale a colori (in alta definizione, di almeno 300 dpi, in formato TIF o JPEG, con base dell'immagine di almeno 20 cm)
- 2 foto a colori del lato frontale dell'opera (formato 18x24 cm)
- 1 foto a colori del retro dell'opera (formato 18x24 cm)

La documentazione fotografica dovrà essere realizzata da fotografi professionisti, in quanto le immagini saranno utilizzate per la stampa del catalogo generale ragionato.

Dopo il necessario esame della documentazione proposta, l'Associazione Archivio Mario Ballocco archivierà l'opera con un codice, e restituirà una copia fotografica al proprietario, certificata sul retro, con il timbro dell'Archivio Ballocco. L'Associazione Archivio Mario Ballocco è l'unico organismo autorizzato a emettere certificati di archiviazione di opere di Mario Ballocco.

Per ogni opera archiviata e inserita nel catalogo generale ragionato dell'opera di Mario Ballocco è richiesto un modico contributo economico (per il quale sarà rilasciata regolare ricevuta), da inviare tramite bonifico intestato a:

Associazione Archivio Mario Ballocco
Viale Liguria, 20
20143 Milano

Qualora vi siano dubbi circa l'autenticità dell'opera, l'Associazione Archivio Mario Ballocco si riserva di richiedere al proprietario di presentarla direttamente nella propria sede di Milano, per consentirne uno studio più accurato e approfondito.

Il materiale deve essere spedito a:

Associazione Archivio Mario Ballocco
Viale Liguria, 20 - 20143 Milano

Per informazioni:
Archivio.Mario-Ballocco@teletu.it

 

 

 

Web Design by: happyWhenItRains